Riabilitazione Cardiovascolare per chi avuto un infarto, bypass, angioplastica, trapianto...

4 Views
Published
http://www.medicinaeinformazione.com/
https://www.facebook.com/MedicinaEInformazione
Se fino a qualche anno fa dopo un evento cardiovascolare come un infarto - ma anche in caso di scompenso, o bypass, angioplastica, sostituzione valvolare o trapianto - l'attività fisica era assolutamente proibita oggi si tende invece a mobilizzare il paziente già dopo pochi giorni perchè la riabilitazione cardiovascolare è uno step fondamentale per riprendere una buona qualità vita ma anche e soprattutto per fare prevenzione secondaria di ulteriori eventi e per migliorare l'aspettativa di vita come dimostrato da numerosi studi. Importantissimo è che la riabilitazione cardiovascolare sia personalizzata e affidata ad una equipe multidisciplinare (cardiologo, fisiatra, psicologo, alimentarista...) che segua costantemente il paziente, monitorando le sue funzioni 24 ore su 24 ed eseguendo test periodici per valutare i progressi. E per conoscere meglio la riabilitazione cardiovascolare abbiamo incontrato il Dott. Fabio Bellotto, Direttore dell'Unità di Riabilitazione Cardiovascolare dell'Istituto Codivilla Putti di Cortina d'Ampezzo che ci ha fatto conoscere le tappe di una corretta riabilitazione per far sì che ogni paziente possa recuperare un'autonomia fisica e una buona qualità di vita.
Category
Cardiology
Be the first to comment